Con "The Floating Piers" Christo interviene sul  lago d'Iseo, dal 18 giugno al 3 luglio 2016
di Roberto Pacchioli
Christo realizzerà un grandissimo progetto in Italia, sul lago d'Iseo, la prossima estate. Stenderà sull'acqua del lago dei lunghi "moli galleggianti" che collegheranno la riva del lago all'altezza  di Sulzano con l'isola di Montisola, la più grande isola lacustre, e con altra isoletta. Per quindici giorni queste due isole del lago d'Iseo potranno essere raggiunte a piedi. Sarà, come ben si comprende, un'occasione che non c'è mai stata e che mai più si ripresenterà. Un progetto  diverso  rispetto a quelli realizzati da Christo. Non è solo "land art", e cioè puro intervento sul territorio. Qui si tratterà di coinvolgere anche l'uomo risvegliando in lui  qualcosa  di ancestrale, riportarlo ad altre ere geologiche. Infatti l'uomo, per un brevissimo periodo nella sua storia, (e anche nella preistoria) potrà passare da Sulzano a Montisola a piedi come potevano fare solo  i primissimi "progenitori" che abitavano da quelle parti durante le ultime glaciazioni e cioè prima che il lago si formasse. Cosa che neppure gli antichi  "i Camuni", che pure erano gli antichissimi abitatori di quelle parti, si sono mai sognati di poter fare. Troppo "recenti", troppo nella storia; addirittura, con le loro "iscrizioni rupestri", sono pure nella storia dell'arte!

Per informazioni: www.thefloatingpiers.com