Alla Tate Modern inaugurati “The Tanks”

Sono i nuovi spazi espositivi ricavati da due serbatoi sotterranei e dedicati all'arte contemporanea “che non si appende, non si compra, non si riproduce”-E' arte “dal vivo”, quella della performance, quella che coinvolge il pubblico. La curatrice, Catherine Wood dichiara che trattasi di un'arte svincolata dai valori economici e comunque diversi da quelli dell'arte stessa.Tra le prime opere presentate una coreografia di Anne Terese De Keersmaeker.