«MAURIZIO CATTELAN: ALL» al Guggenheim di New York fino al 22 gennaio 2012

Con questa mostra, solo tecnicamente antologica, Maurizio Cattelan ha annunciato il suo ritiro dalla produzione artistica. A suo dire avrebbe terminato il periodo della sua vita dedicato al fare arte e comincerebbe quello nel quale riordinare quanto ha fatto.
Non è dato ancora di sapere se ciò avverrà  ma è certo che la mostra di New York pare essere il punto di partenza di questa annunciata nuova fase. Egli raccoglie infatti tutte le sue opere pi๠significative, come normale in una antologica, ma le colloca su una direttrice di punto di vista diverso dal solito e dai canoni stessi del Guggenheim: appese nello spazio, altrimenti sempre vuoto, che ha come perimetro la strutturale rampa di Wrigth. Un punto di vista diverso non tanto per i visitatori ma per se stesso, sia per fare della mostra una sua “ultima” opera d’arte, sia per iniziare da lì, da quel parapetto, l'esame dei suoi lavori per la sua nuova attività .