Biratoni @ OPEN.SIMPLY Brugherio «apre» all'arte
di Ilaria Caldirola
Parte da Brugherio sabato 26 giugno il «Viaggio e grammatica di un icononauta», la personale di Cesare Biratoni ospitata nello studio di Umberto Cavenago e iscritta tra gli incontri del progetto dedicato all'arte contemporanea open.simply.

Una pennellata a tratti veloce e a tratti precisa, immagini allusive e solo in apparenza appena abbozzate qualificano i disegni e i dipinti di Cesare Biratoni, artista nato a Barcellona, protagonista di una singolare mostra personale.

L’esposizione raccoglie un consistente gruppo di opere, lavori estremamente delicati e poetici per i quali l’artista prende spunto da vecchie fotografie degli anni Sessanta, Settanta e Ottanta. Si tratta per lo pi๠di ricordi di famiglia ritrovati nei cassetti di casa, pi๠raramente di scatti raccolti e consegnati da amici e conoscenti: tutte immagini magari all’epoca accantonate perché ritenute antiestetiche e poco significative, che a distanza di anni (e proprio in virt๠del tempo trascorso) acquistano un interesse e un fascino che vanno al di là  del soggetto rappresentato e del modo in cui esso è ritratto.

E così, mentre l’artista cerca di isolare e riprodurre questi valori tramite la pittura e il disegno, tecniche “nobili” in grado di conferire maggior dignità  alle immagini, i soggetti sfuggono dai suoi dipinti a mano a mano che l’interesse si sposta dalla riconoscibilità  di personaggi e situazioni all’attenzione per la sfera emozionale e per la rappresentazione di azioni e gesti ordinari.

«Viaggio e grammatica di un icononauta» è una mostra particolare, curata e allestita da un artista (Luca Scarabelli) nello studio di un altro artista (Umberto Cavenago): e altrettanto particolare è la scelta di presentare le opere esposte lungo una parete, secondo le modalità  di un’apparentemente tradizionale galleria di dipinti. In realtà , questa disposizione dei fogli e delle tele pare quasi voler riproporre l’affollamento della memoria (in cui i ricordi riaffiorano in maniera casuale, talvolta anche un po’ sfocati e indistinti, spesso aggregati tra loro da legami che al momento non avevamo considerato), suggerendo un viaggio che si compie nel tempo, pi๠che nello spazio, e che è contemporaneamente privato e collettivo.

OPEN.SIMPLY - Il 26 giugno 2010 a Brugherio, dalle ore 21.00, nello studio di Umberto Cavenago: «Cesare Biratoni. Viaggio e grammatica di un icononauta», con un testo di Luca Scarabelli (e un’opera).