Dak'Art: l'arte contemporanea africana riparte dal Senegal
Dak'Art e Les village des Arts: l'arte contemporanea in Senegal è straordinariamente vitale.

Dal 7 maggio al 7 giugno, infatti, la capitale ospita «Dak'Art 2010», la ventesima edizione della Biennale di arte contemporanea africana e intanto una parte della città  è diventata un vero e proprio laboratorio degli artisti con pi๠di 50 workshops , raccontato da un bel reportage del Guardian a cura di Lindsay Poulton, Amadou Diaw and Michael Tait. 

La scelta è precisa: cercare un'identità  forte alla contemporaneità  espressiva del continente nero senza rinunciare all'internazionalità  della cultura.

In questo senso si deve leggere la decisione di restringere la selezione dei giurati della Biennale ai soli africani che hanno selezionato 28 artisti al debutto in un contesto così importante: 18 uomini e 10 donne. Sono rappresentate 16 nazioni del continente.

Il tema di questa edizione - guidata da Ousseynou Wade - è «Retrospective-Perspectives», guardare avanti facendo tesoro dell'esperienza passata,  e sarà  declinato attraverso 165 itinerari che si snoderanno lungo le strade di Dakar.
L'apertura al mondo è assicurata dagli artisti fuori concorso che provengono da tutto il mondo. Anzi alle loro opere, visibili in diverse parti della città .