MACRO, ForwardLooking: 16 curatori per guardare al futuro
ForwardLooking è una mostra pensata e organizzata da Cur’Art, il collettivo del Master per Curatore Museale dedi Eventi ll'Istituto Europeo di Design di Roma.

Dal 28 aprile al 9 maggio, all’interno degli spazi espositivi del MACRO FUTURE  prendono forma i progetti di 16 cutatori emergenti del collettivo Cur’Art-Emergenze Contemporanee.

L’iniziativa è promossa dal Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione - Sovraintendenza ai Beni Culturali.

MACRO FUTURE vorrebbe essere e diventare il luogo della ricerca e dell'indagine poer le nuove «generazioni» delle arti visive.

I progetti in mostra spaziano dagli interventi sul suono di Carlo Antinori, alle riflessioni sugli spazi svaniti di Magnitudo 5.3 negli intereventi site specific di Paola Bommarito, oppure lo spazio fluido di Lara Carbonara.

Laura Buccafurri immagina la fusione di arte e natura in Calabria, In-Natural art. Sullo stesso filone la residenza per artisti, all'interno di un uliveto pugliese, proposta da Alto Fragile di Valentina Isceri: «Per dibattere su questioni legate all'ecocompatibilità  e offrirne soluzioni, utilizzando criteri di artisticità  permanente».







MACRO FUTURE - Forward Looking, fino al 9 maggio

Museo d'Arte Contemporanea Roma - MACRO Future
piazza Orazio Giustiniani 4 - Roma

Aperto da martedì a domenica dalle 16 alle 24.
La biglietteria chiude mezz'ora prima.
Biglietto d'ingresso  unico: 4.50 € intero, 3.00 € ridotto
Informazioni: 060608 dalle 9.00 alle 21.00